RUSSIA

Informazioni per il trasporto, i documenti di spedizione e l'importazione. Trasporti e spedizioni in Russia

Russian Federation

Capitale
Mosca

Popolazione
142.9 Mio

Lingue nazionali
Russo

Valuta
Rublo russo (RUR)

Prodotto interno lordo (PIL)
USD 1‘861 Mrd.

PIL pro capite
USD 12’718

Cifra d’affari esportazioni in Svizzera
CHF 2,3 Mia.

Cifra d’affari importazioni dalla Svizzera
CHF 1.58 Mia.

Relazioni bilaterali Svizzera–Russia

Nel 2014 la Svizzera e la Russia hanno festeggiato 200 anni di relazioni diplomatiche. I rapporti tra i due Stati sono solidi e concreti e si sono intensificati negli ultimi anni, soprattutto in seguito alla ratifica di un «Memorandum of Understanding» nel 2007.

Priorità delle relazioni diplomatiche

La Russia è un Paese prioritario per la politica estera svizzera. I due Paesi hanno molti interessi comuni. In qualità di membro del Consiglio di sicurezza dell’ONU e del G-20, la Russia è un attore di rilievo sulla scena internazionale.
Dalla sottoscrizione di un Memorandum of Understanding (MoU) nel 2007 le relazioni hanno subito una forte intensificazione. Il documento traccia il quadro per una cooperazione sistematica e intensa nei settori

  • politica estera e sicurezza
  • giustizia, polizia e migrazione
  • economia e scienza
  • istruzione e cultura

I rappresentanti dei rispettivi ministeri degli esteri si incontrano regolarmente per consultazioni. Anche a livello parlamentare si intrattengono stretti contatti con gruppi d’amicizia parlamentari in entrambi i Paesi.
Dal 2009, dopo la rottura delle relazioni diplomatiche tra i due Paesi, la Svizzera rappresenta gli interessi russi in Georgia e quelli georgiani in Russia.

Cooperazione economica

La Russia è un grande mercato con un forte potenziale per le aziende svizzere. Con un piano d’azione volto all’approfondimento delle relazioni economiche, la Svizzera si adopera per la creazione di condizioni quadro ottimali per la propria economia. Una commissione economica mista bilaterale si riunisce una volta l’anno. Il Swiss Business Hub, integrato nell’Ambasciata, offre consulenza alle aziende svizzere che si affacciano sul mercato russo e svolge attività di promozione della piazza economica svizzera.

 

Lingue commerciali

Russo (anche se non è più la lingua ufficiale nelle singole repubbliche, il russo è l’unico ponte linguistico accettato nel traffico internazionale), tedesco, inglese, francese.

 

Pesi e misure

Sistema metrico

 

Valuta

Valuta nazionale 1 rublo (Rbl) = 100 copechi
Codice ISO: RUB

 

Tariffa doganale

Sistema armonizzato. Sdoganamento in base al valore della transazione.

 

Controllo di importazione

La UE ha imposto una serie di sanzioni nei confronti della Federazione Russa che si suddividono in embargo sulle armi, limitazioni commerciali e sui servizi e in sanzioni economiche. Maggiori informazioni sono fornite sulla homepage BAFA. La Russia, insieme con la Bielorussia e il Kazakistan costituisce un’unione doganale nella cui area si applicano limitazioni sulle importazioni comuni.
Le licenze di importazione non sono più necessarie per numerose merci, fatta eccezione per: rifiuti industriali, metalli preziosi, prodotti farmaceutici, apparecchiature radioelettriche (tecnica ad alta frequenza), apparecchiature e dispositivi medici, tecnica di cifratura, esplosivi, tappeti rivestimenti per pavimenti in tessuto, fitofarmaci, tabacco, alcol etilico, vodka e altre bevande alcoliche. Esistono inoltre molte disposizioni speciali per singole merci (per es. dazi elevati per auto usate, più vecchie di 7 anni), obbligo d’impiego di contrassegni rilevabili elettronicamente per il commercio con prodotti alcolici.
Come reazione alle sanzioni applicate dall’UE, la Russia ha imposto divieti di importazione per latte e carne e verdure da UE, USA, Australia, Canada e Norvegia (probabilmente limitato ad un anno).
Ci sono controlli sulle valute per transazioni a partire da un valore di 50.000 USD. A partire da questo valore deve essere richiesto all’importatore un “Passport of Deal” con una banca dotata di licenza.
Imposta sugli affari: 18 %, detrazione e restituzione possibili, ma devono essere rispettati rigidi requisiti (rivolgersi alla Camera di commercio e dell‘industria).
Commissioni di sdoganamento da 55 a 100.000 RUB, in base al valore della merce.

 

Condizioni di pagamento e offerte

Si sconsiglia la consegna su fattura aperta; lettera di credito confermata o pagamento anticipato. Con importazioni dietro pagamento anticipato deve essere depositato presso la banca centrale l’intero valore della valuta in rubli con il tasso di cambio del giorno (applicabile solo per transazioni di merci e non per servizi), inoltre le merci devono passare la frontiera russa assolutamente secondo 180d.
Il pagamento delle merci è problematico. La solvibilità dei clienti, ma anche delle banche, non è sicura. Le offerte di operazioni o possibilità di investimenti in rubli diventano più interessanti.
Il commercio di scambio gioca un ruolo importante. Offerte in euro alla frontiera della Repubblica Federale, utilizzo Incoterms 2010 molto comune. Attenzione: il pagamento e il conteggio devono avvenire esclusivamente in RUBLI.
Possibilità di garanzia per credito di esportazione.

 

Indicazioni di origine

Tutte le merci devono recare il Paese d’origine. Indicazione d’origine “Made in …” o “Swiss” se del caso. Attenzione all’obbligo di marcatura in russo per determinati prodotti.

 

Certificazione

Per determinate merci sono necessari certificati di sicurezza conformi alla commissione sulle norme nazionali (GOST). Questi certificati vengono emessi da particolari società per la certificazione .
Come dimostrazione serve per esempio un verbale di prova di un laboratorio o di una società accreditata in precedenza da GZE. (Per casi singoli chiedere informazioni all’importatore). Per merci conformi va contrassegnata la merce stessa sull’imballaggio, sulla documentazione tecnica allegata o sull’etichetta con l’etichetta di conformità GOST-R. Attenzione: Vi sono diverse offerte non affidabili per il disbrigo della certificazione. Chiedere a AHK Mosca Tel.: (007/095) 23 44 950, E-mail: ahk@dihk.ru. Per merci soggette alla tutela dei consumatori (tra cui prodotti alimentari) la marcatura deve avvenire in lingua russa. Entrata in vigore di div. Regolamenti tecnici (TR) nel 2012, dichiarazioni di conformità come giustificazione di sicurezza necessarie per l’impostazione delle merci ordinate (maggiori informazioni all’indirizzo http://tsouz.ru/db/techreglam/Pages/tecnicalreglament.aspx).

 

Marcatura / etichettatura

Gli obblighi di marcatura devono essere concordati in anticipo con il partner commerciale.

 

Imballaggio

Utilizzare stabili casse in fibre di legno o legno, il cartone non è sufficiente. Tra i requisiti più comuni vi è quello che la merce debba essere imballata in modo che possa per esempio resistere per un anno stoccata all’aperto. Su tutti i colli deve essere riportata l’indicazione precisa dell’azienda mittente e destinataria, il numero complessivo di colli e il tipo di imballaggio.

 

Modelli e campioni di merci

I campioni senza valore commerciale sono soggetti a dazi doganali.
Procedura Carnet ATA ammessa. Si consiglia di allegare il modulo di identità UE, se del caso (INF …). Dal 15.05.2000 la Russia accetta il Carnet ATA per l’utilizzo temporaneo di diverse merci. Si sconsiglia tuttavia una presentazione, perché nonostante i carnet, sono prevedibili tempi di attesa molto lunghi e dazi doganali molto cari. Per i singoli casi chiedere alla Camera di commercio e dell’industria.

 

Documenti di spedizione e accompagnamento

a) Fatture commerciali, 2 copie firmate con tutte le tradizionali indicazioni, tra cui Paese d’origine, peso lordo e netto, marchio, numero, sconti, ecc. senza asseverazione (per l’importazione assolutamente in lingua russa). Per le spedizioni gratuite deve essere inserito nella fattura proforma il prezzo unitario e totale con l’annotazione “Solo per finalità doganali” o “Only for custom clearence”.

b) Certificati di origine necessari (1 copia). Per l’origine delle merci, se le merci sono di origine svizzera indicare “Swiss” o “European Union” se le merci sono di origine UE;

c) Elenco colli in 5 copie, in russo o tedesco (fatta eccezione per materie prime e sostanze chimiche); le polizze di carico non richiedono asseverazione;

d) Pacchetti postali fino a 20 kg: 1 bollettino di spedizione estero, 2 dichiarazioni in dogana (russo/francese), anche per pacchetti posta aerea fino a 10 kg, ma bollettino di spedizione estero con adesivo “posta aerea”. Trasporto aereo: lettera di trasporto aereo, licenza di importazione, 2 fatture commerciali, senza asseverazione. Trasporto su rotaia: 1 lettera di vettura internazionale (CIM) Dichiarazioni doganali internazionali non necessarie;

e) Per l’invio di merci per scopi dimostrativi sono necessarie diverse disposizioni particolari (chiedere allo spedizioniere della fiera);

f) Spesso richiesta lettera di garanzia dell’esportatore che deve contenere normalmente i seguenti punti:

Garanzia che la merce consegnata corrisponda al massimo livello della tecnica;

Garanzia sulla completezza e sulla qualità delle merci consegnate;

Garanzia che le merci consegnate siano state prodotte nel pieno rispetto dei singoli punti del contratto d‘acquisto;

Garanzia di rispondere agli eventuali difetti sulle merci fornite per … mesi.

 

Vedi anche

Due Rolls Royce blindate